Museo della meccanica e del cuscinetto Mirafiori motor village Automotoretr Museo nazionale dell'Automobile Centro Storico FIAT FIAT Industrial village
testa dx
Indirizzo:

Lingotto Fiere
Via Nizza 294
Tel. 011.350936 (uffici Automotoretrò)

Indicazioni per la visita:

10,11,12 febbraio 2012
Venerdì 15-20
Sabato e domenica 9-19
Costo ingresso. 10 prezzo intero (8 euro se si presenta anche il Museo Nazionale dell'Automobile)
Domenica prezzo scontato per le donne: 5 euro
Riduzioni: fino a 12 anni 5 euro
Persone con più di 65 anni: 5 euro

I protagonisti della linea
Protagonisti

Prossima fermata
Museo Nazionale dell'Automobile
1 km
15 minuti (a piedi)
fondo

automotoretroE' rimasto di fatto l'unico "salone" dell'automobile esistente a Torino. Automotoretrò, la rassegna dedicata alle vetture storiche, compie quest'anno 30 anni. Un successo, quello della manifestazione ideata da Beppe Gianoglio, Walter Candela, Nino Chiesa e Marcello Delfini, che è andato di pari passo con quello del collezionismo motoristico. L'enorme crescita di questa passione, sviluppatasi in Italia anche grazie all'opera dell'Automotoclub Storico Italiano, ha trovato in Automotoretrò un valido interprete.
La qualità dell'evento, realizzato dal 1998 unicamente da Beppe Gianoglio, è aumentata negli ultimi anni grazie a prestigiose mostre tematiche, realizzate per celebrare varie ricorrenze (da ricordare quella del 2010 dedicata ai 60 anni del campionato di Formula 1) o temi specifici, come lo spazio riservato alle vetture elettriche nel 2011.
Costante la partecipazione di Case costruttrici come Fiat, Lancia, Alfa Romeo e Peugeot. Tutte hanno esposto in questi anni alcuni modelli appartenenti alle loro collezioni.
Arricchiscono la rassegna anche i numerosi club che partecipano alla manifestazione. 
Un fiore all'occhiello per Torino: grazie alla sua costanza "Automotoretrò" è diventata un punto di riferimento per gli appassionati italiani e stranieri. 
Completa l'evento anche "Automotoracing", il salone del motorismo sportivo che da tre anni si abbina ad "Automotoretrò". Un intero padiglione sarà dedicato al mondo delle competizioni: vetture, preparatori, scuderie e piloti saranno i protagonisti di questa manifestazione.
Si prospetta quindi un nuovo record di visitatori: dopo i 27.000 del 2009, i 31.000 del 2010 e i 34.000 del 2011, il totale sembra destinato ad aumentare. Record anche per gli espositori, con un numero che già ora si prospetta superiore ai 600 del 2011, raggiungendo il traguardo di un estensione espositiva mai avuta nelle edizioni precedenti.
Tutti i settori danno segni di grande interesse e vivacità nei confronti di questo evento che si caratterizza per una sempre maggiore presenza di pubblico e per un giro d'affari che si è incrementato ogni anno. I dati riferiti dagli organizzatori fanno prevedere un'edizione record delle due rassegne torinesi.

8-10 febbraio 2013

Per maggiori informazioni:

www.automotoretro.it